Archivio | giugno, 2007

IL NEGLETTO TEMPIO

27 Giu

Nei reticoli neurali
sprofondati ben dentro
ai loro astucci ossei
elevo
– senza fiato nel vento-
il negletto tempio
degli ammaccati fiori,
estrema tule
di un mondo perso
nel dolore pallido
dell’immanenza.

Annunci

DELLA COSTELLAZIONE OCCULTA

18 Giu

Dal nido del cecchino
sparacchio
sul teatro fossile
in disparizione,
impattando sulla superficie
traslucida e sfuggente
della costellazione occulta
di impervia singolarità.
In unico cataclisma
pinzochera mi faccio
per pura inerzia
– al guado
di bestemmia celebrativa –
in terrore animale,
trasalendo alla canizza.

SIMILE A ACQUA CHE CALA

11 Giu

Come sfiorata
dalla temperatura
di un arco voltaico
(o baciata forse dalla Murena)
 nelle prolisse mie contorsioni
durante l’eterno rito
dell’ insanguinata unzione sacra,
attossicata ,
e senza squame,
a casaccio mi intrudo
– simile a acqua che cala
da più addentro campo –
in quello stretto speco,
a istruirmi meglio nelle matesi
della totale assenza,
tassonomia dell’ombra.

Trame tizianatius

Dell'"insensato gioco di scrivere" o del suo male

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

Neobar

“Noi non siamo mai esistiti, la verità sono queste forme nella sommità dei cieli.” Pier Paolo Pasolini

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Eric Weiskott

Associate Professor of English at Boston College

LA PRESENZA DI ÈRATO

La presenza di Èrato vuole essere la palestra della poesia e della critica della poesia operata sul campo, un libero e democratico agone delle idee, il luogo del confronto dei gusti e delle posizioni senza alcuna preclusione verso nessuna petizione di poetica e di poesia.

Poetarum Silva

- Nie wieder Zensur in der Kunst -

frank iodice

Amare o parlare d'amore. Solo una cosa ti sarà concessa.