Archivio | settembre, 2010

LASCIATI PORTARE INTATTA

19 Set

"Lasciati portare intatta

alla barca dei morti:

la terra è già come arsa,

sotto tutta quella folta erba…"

 

E ecco che lei si miserava,

la realtà era seviziatrice,

una tesa fune,

la macchia dal debole splendore.

quell’armatura.

Aveva attraversato i quattordici deserti

– come il martire fanciullo

dipinto in un’icona-

da una condizione

di primordiale accanimento

alla liminare minaccia

– e tra lacune e brecce:

e sempre la giornata disvampava.

Annunci