Archivio | marzo, 2014

su “DEI DISFATTI COLORI”- note di FULVIO SGUERSO

23 Mar

Le alte, luminose, cupe, icastiche e impervie visioni poetiche di Dominica Villa Balbinot (leggibili nel sito online “Viadellebelledonne”-oltre che nel suo blog di poesie INCONCRETI FURORI) presentano caratteri simili a quelli che il teologo Rudolf Otto attribuisce al “numinoso” (la pura sacralità), cioè il mysterium tremendum ma anche fascinans , che è all’origine oscura e irrazionale del sentimento religioso e della stessa categoria del sacro (e, potremmo aggiungere, della grande arte).
“Il contenuto qualitativo del numinoso (a cui il misterioso dà forma) è da un lato il momento già citato e respingente del tremendum con la majestas. Ma dall’altro è chiaramente anche qualcosa di particolarmente attraente, seducente, affascinante, che con il momento respingente del tremendum viene a formare una strana armonia di contrasti. Lutero dice: ‘Così come mostriamo timore per un luogo santo, eppure non fuggiamo da esso, ma anzi ci avviciniamo sempre di più’” (Il sacro. Sull’irrazionale nell’idea del divino e il suo rapporto con il razionale, 1917). Continua a leggere

UNA ARIA COLORE DI MALVA VI ERA

19 Mar

Una aria colore di malva vi era quel giorno,
lo sfondo era oscuro e irrisolto:
paregorici erano gli incubi,
nel colloidale crepuscolo…

La sua pelle era pallida,
invetrate come sotto alabastro
quelle spirali delle piaghe,
aborture piccole Continua a leggere