Archivio | anno 2013 RSS feed for this section

MALLARME e L’INESSENZA

5 Apr

Tu puoi, con le tue piccole
mani, trascinarmi
nella tomba- tu
ne hai diritto-
io-
che ti seguo, io
mi lascio andare-
ma se tu
lo desideri , entrambi noi,
lascia che noi facciamo…
un’alleanza Continua a leggere

Annunci

HO FENDUTO LE ACQUE DELLA BELLEZZA

15 Nov

“Ho fenduto le acque della bellezza della sera
in una urna di inverno:
ci stendevamo allora tra le erbe alte
era una consolazione azzurra
(d’estate vi bruciavano i fiori)

E tutto era accaduto,
tutto quello splendore quella corruzione
erano scomparsi Continua a leggere

E LA – SUA- TRISTEZZA SELVAGGIA

19 Set

Una diafana luce,
vi era,
verdissima oltre il vetro
i prati tremavano più lontano
in una incerta luce meridiana,
il cielo era velato
cinerino
come esalato da un lago profondo… Continua a leggere

A proposito di FEBBRE LESSICALE

5 Set

Quello che a tutti gli effetti si può considerare come primissima
pubblicazione di alcuni dei miei testi poetici cioè FEBBRE LESSICALE lo si può trovare anche in formato e-book,
a questo link:

http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=579343

Grazie in anticipo per l’eventuale interessamento.

COMINCIO’ A DESIDERARE LA NOTTE

23 Ago

(Cominciò a desiderare la notte,
con freddezza perfetta)

Oltre l’arco bianco delle mille morti
tra le nebbie della sua carne
aveva avuto la sua visione:
visioni
bianche e filigranate di purezza
in un cuore di tenebra cuneiforme,
a marcare il punto in cui
qualcosa era affondato
– e nella straziata aria- Continua a leggere

SU LA POESIA E LO SPIRITO

3 Ago

La recensione di Augusto Benemeglio su gli “INCONCRETI FURORI”
compare sul blog letterario LA POESIA E LO SPIRITO-
http://lapoesiaelospirito.wordpress.com/2013/08/01/dominique-villa-inconcreti-furori/

LA LASCIAI CON I SUOI SCARNI CRITERI

30 Giu

Così,la notte ..

(La lasciai con i suoi scarni criteri
sotto il nero liscio concavo cielo:
ben presto sarebbero venuti,
a ispezionare le rovine della torre
(Era una faccenda di sangue)

(Oh,così, la notte )

Quando il sole tramontava piatto all’orizzonte Continua a leggere

LUNGO STRADE AZZURRE

26 Mag

(Lungo strade azzurre
la notte era blu
pura)

Venne introdotta alla secchezza,
provò la povera convulsione
-e vide quel crudo scoglio
( il nervo nudo, Continua a leggere

LEI NON CONOSCEVA ANCORA

22 Apr

La campagna era nuda
austera
nessun indizio di grazia,
niente altro che ramificazioni nere
– e di uno spessore scarno…

Con una vera compunzione Continua a leggere

SOTTO I SEMPREVERDI CUPISSIMI

5 Apr

..Sotto i sempreverdi cupissimi
le nubi violacee sono basse:
in alcuni dei canali
anche la acqua arde… Continua a leggere

Roberto R. Corsi

Di poesia e di letteratura, dal 2006. Se continua così, il contatore accessi giornalieri va in negativo, ma fa lo stesso.

Alimede

Poesia, Filosofia, Arte, Spiritualità

La dimora del tempo sospeso

Non potendo cantare il mondo che lo escluse, Reb Stein cominciò a leggerlo nel canto.

Trame tizianatius

"Dell'insensato gioco di scrivere" o del suo male

Neobar

“Noi non siamo mai esistiti, la verità sono queste forme nella sommità dei cieli.” Pier Paolo Pasolini

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Eric Weiskott

Associate Professor of English at Boston College

Poetarum Silva

- Nie wieder Zensur in der Kunst -

frank iodice

Dopo essere stati stampati, i libri dovrebbero essere messi davanti alle scuole, in quelle piccole casette di legno con le porticine anti pioggia, e i bambini e le bambine dovrebbero avere libero accesso a tutte le copie che vogliono.