Tag Archives: recensione

RECENSIONE di DORIS EMILIA BRAGAGNINI su neobar

5 Mar

Poesia “estrema, apocalittica, mistica, numinosa, oscura, divinatoria, seducente, sconcertante, impervia, trascendente, vertiginosa… “ solo alcuni degli aggettivi attribuiti, da accreditati estimatori, alla fervida espressività dei versi di Villa Dominica Balbinot.

In più occasioni maggiormente comparata con Lautréamont, Baudelaire, Mallarmé, la poesia di Villa Dominica Balbinot è territorio da cui difficilmente si esce senza ferirsi, senza essere rimasti in qualche modo sconcertati o affascinati. E’ qualcosa che sfiora corde profonde, che attraversa, o che più precisamente ci proietta in un attraversamento sapientemente modellato al fine di “sospenderci” in un luogo dove l’io poetico, è quel granello fermo al limite centrale della strettoia interconnessa tra i bulbi di una simbolica clessidra. Limite, punto di contrappasso, Continua a leggere

NOTE DI LETTURA di NARDA FATTORI su “QUEL LUOGO DELLE SABBIE”

4 Lug

FOTO CORRETTA X ARTICOLO NARDA

Sul blog letterario collettivo “VIADELLEBELLEDONNE” potete trovare la recensione dedicata da NARDA FATTORI sul mio libro autoedito “QUEL LUOGO DELLE SABBIE“.
Questo è il link:

https://viadellebelledonne.wordpress.com/2016/06/30/note-di-lettura-di-narda-fattori-su-quel-luogo-delle-sabbie/#more-40571 Continua a leggere

MIE OSSERVAZIONI SUL MIO DIRE

1 Feb

Riporto – dopo avere un po’ meditato-le mie puntualizzazioni riguardo le note di lettura di Stefano Guglielmin,per quanto io non intenda in alcun modo cercare di opporre le mie personali convinzioni a nessuno( essendo assolutamente difensitrice dell’assoluta libertà di lettura e
interpretazione[soprattutto quando si ha a che fare con una lettura approfondita e di livello come questa]in quanto-appunto-difensitrice della altrettanto assoluta libertà di scrittura. Continua a leggere

NOTE DI STEFANO GUGLIELMIN ( SU BLANC DE TA NUQUE)

19 Gen

Su BLANC DE TA NUQUE( sottotitolo “Uno sguardo sulla poesia italiana contemporanea)potete trovare le note di lettura che il critico STEFANO GUGLIELMIN ha “dedicato” Continua a leggere

Intervento e osservazioni di NARDA FATTORI su “poetarumsilva”

29 Gen

“La sorte ha voluto che Dominica scrivesse poesia raramente, lei stessa non reggerebbe l’urto miscellaneo e abissale della materia che porta alla luce. Credo che nessuno di mia conoscenza abbia osato perseguire lo spurgo dei mali che la Balbinot non trova solo nelle creature, umane e non, me nel creato stesso:; le morte torri, i marmorei camminamenti, i portatori della peste,l suo saturato effetto di Insignificazione; Continua a leggere

Intervento e osservazioni di FEDERICA GALETTO ( su “poetarumsilva”

25 Gen

Riposto qui l’intervento-commento di FEDERICA GALETTO a proposito dell’articolo intitolato “SOLO LE MORTE TORRI” , presentato con delle note di lettura da ANNA MARIA CURCI sul sito “poetarumsilva”.

“Qualcuno ha detto in passato che Dominique quando scrive non dovrebbe esagerare nel rendere il suo pensiero poetico in versi e che la sua voce non è (era) matura. Mai sentito nulla di più sbagliato. La voce di Dominique è bella proprio perchè “esagerata”, in quell’accezione del termine eccessivo che la rende unica. Da che la conosco ha sempre avuto toni eccessivi ma questo non le ha mai impedito di comunicare perfettamente ed esattamente la sua cifra poetica. E neanche la trovo migliorata negli anni, nel senso che pare sia nata perfetta così com’era ieri e come è oggi. Leggere Dominique non è per tutti, Continua a leggere

ALTRI SITI ( in cui compare la recensione di AUGUSTO BENEMEGLIO)

31 Dic

La recensione di AUGUSTO BENEGLIO su -i miei –
“SOTTO GLI OSSESSIVI IRIDATI CIELI” è comparsa anche su: Continua a leggere

RECENSIONE DI AUGUSTO BENEMEGLIO ( tutti i sette paragrafi)

28 Dic

SOTTO GLI OSSESSIVI IRIDATI CIELI

di AUGUSTO BENEMEGLIO

1.Creatura femminile.

Qualcuno come Pietro Citati ha paragonato la struttura della lingua italiana ad un’immensa creatura femminile, simile alla gigantessa negra di cui parlava Baudelaire. Lo scrittore sa di dipendere completamente da lei: ne è schiavo; potrà scrivere solo ciò che lei gli permette. Ma, al tempo stesso, egli sente di esserne signore assoluto. E’ un po’ il caso di Dominique Villa, una poetessa dallo stile inconfondibile, originale , che reca in sé le stimmate da primo romanticismo germanico Continua a leggere

SOTTO GLI OSSESSIVI CIELI IRIDATI-recensionedi AUGUSTO BENEMEGLIO (7)

26 Dic

7. Sotto gli ossessivi cieli iridati

La magia , l’incantazione , l’orrore e il sortilegio, l’attesa del regno di Cristo sulla terra prima del giudizio finale , non sono solo parole messe lì per costruire versi , ma visioni , immagini, fatti, avvenimenti di una mente che vede l’altrove , cose che non hanno nulla di vago , anzi indicano l’indissolubilità dell’efficacia di un preciso disegno poetico , Continua a leggere

SOTTO GLI OSSESSIVI IRIDATI CIELI- recensione di AUGUSTO BENEMEGLIO (6)

25 Dic

6. La parola si fa teatro.

Villa costruisce,con la sua alchimia della parola,un quadro assolutamente autonomo di ambigua e rara suggestività grazie alla sua fantasia illimitata o al suo irreale gioco di sogno. Riesce a trovare e dominare “artisticamente” tutto un suo mondo,un paesaggio poetico, interiore ed esteriore, assai originale con una lingua di misteriosa perfezione.E’ difficile venire fuori dalla sua “selva oscura”, un linguaggio magmatico,fisico quasi teatrale, Continua a leggere